Animalier, sneakers o tacco: un trend sempre amato

L’animalier torna protagonista dell’autunno e chi ha nel proprio armadio un capo maculato o zebrato, consigliamo di non toglierlo per il cambio stagione.

Femminili e glamour le scarpe leopardate, soprattutto nella versione tacco alto, donano alla donna un tocco irresistibile, un misto perfetto tra sensualità e femminilità. Le calzature a macchie, però, vanno indossate con qualche accortezza per evitare che l’effetto finale sia recessivo.

Le nuove vetrine Fratinardi sfoggiano la collezione autunno/inverno 2020-21 Hogan e Nero Giardini, Steve Madden e Guess. Grandi marchi che regalano agli amanti della moda quel tocco jungle che piace. Che siano sneakers o che siano calzature eleganti, l’animalier va abbinato ad outfit basic o che semplicemente non eccedano troppo in estrosità.

Hogan ha giocato su un design sportivo, laminato e in pelle, creando un gioco perfetto tra il logo e il retro della scarpa: maculato e zebrato per chi vuole vivere l'”aggressività” in modo comodo.

HOGAN H449

HOGAN H449

Nero Giardini ha sfiorato la sensualità sul tallone con tronchetti che ricordano uno stile rock. Un donna con un carattere deciso e che ama dare quel minimo spunto di colore, non può non indossarle.

Tronchetti Nero Giardini

Tronchetti Nero Giardini

Dove vuoi che l’occhio cada? C’è chi preferisce puntare sulle labbra con un bel make up, chi su l’outfit con capi che possano attirare l’attenzione, chi infine sulla scarpa. Per sposare quest’ultima alternativa, si preferisce un look davvero sobrio così da non strafare. Via libera quindi all’abbinamento con jeans, maglia a dolcevita e un cappotto cammello per un look easy-chic da giorno. Se si predilige una mise ladylike, indossa la tua gonna di pelle al ginocchio e una blusa in seta. Per la sera? Un abito nero al ginocchio e non sbagli mai.

Qualunque sia il tuo stile, l’animalier può fare al caso tuo e nei nostro store puoi trovare tante alternative per delineare il leopardato in tutte le sue versioni.

Facebook Comments
ultima modifica: 2020-10-06T15:22:23+00:00 da Valeria Rusto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *